Difficoltà a vedere da vicino

Avere la difficoltà a vedere da vicino le cose è qualcosa che tutti probabilmente vivranno a un certo punto nella loro vita.

I sintomi di ipermetropia possono includere difficoltà nel vedere in modo chiaro durante le attività che richiedono una visuale da vicino come la lettura e l’uso del computer. In molti casi, l’occhio compensa questo difetto visivo con un maggiore sforzo muscolare. Se inizialmente la causa del problema può passare inosservata, finisce prima o poi per rivelarsi attraverso mal di testa, stanchezza o dolore al collo e alla schiena. Se soffri di tali sintomi, rivolgiti al tuo oculista.

Ci sono due cause principali che creano difficoltà nel vedere da vicino:

L’ipermetropia è ciò che accade quando il potere dell’occhio è troppo corto rispetto al potere rifrattivo della lente cristallina. La messa a fuoco avviene quindi dietro la retina, invece che direttamente su di essa. Questo fa sì che l’immagine retinica sia sfocata, come una foto scattata da un obiettivo della fotocamera messo non a fuoco.

Il caso più comune è quando il meccanismo di autofocus dell’occhio è difettoso. Questo succede alla maggior parte delle persone quando raggiungono i 45 anni circa. Questa condizione è chiamata presbiopia.

La soluzione più semplice per la difficoltà a vedere da vicino è quella di indossare occhiali con lenti che consentono alla luce di focalizzarsi nuovamente sulla retina. Le lenti che correggono questa problematica sono talvolta chiamate “lenti positive” perché portano in avanti la posizione della messa a fuoco della luce.

Le persone ipermetropi generalmente usano una lente che è positiva sull’intera superficie della lente. Il bulbo oculare troppo corto provoca affaticamento degli occhi quando si guardano oggetti lontani.

Al contrario, le persone presbiti utilizzano principalmente una lente positiva solo nella parte inferiore della lente. La potenza positiva, chiamata addizione, è posizionata nella zona della lente dedicata alla visione da vicino, cioè dove è necessario sostituire il sistema di messa a fuoco “difettoso” dell’occhio, e non disturba la qualità della visione a distanze molto lontane. Queste lenti, chiamate lenti progressive, si compongono di superfici ottiche complesse e sono realizzate da tecnologie di eccellenza firmate Nikon.

<p>Presbyopic vision</p>

Presbyopic vision

<p><strong>Corrected vision</strong></p>

Corrected vision

Le lenti da vista non sono tutte uguali, ma si differenziano a seconda delle esigenze visive personali.
Chiedi al tuo ottico la lente perfetta per te

Gli Ottici Partner Nikon